Home / Aziende / Servizi / Assunzioni congiunte in agricoltura

Assunzioni congiunte in agricoltura

Le aziende del settore agricolo possono assumere congiuntamente dei lavoratori, ripartendosene gli oneri.

Le comunicazioni relative a questi lavoratori devono essere effettuate dall'impresa capogruppo.

Nei casi di imprese riconducibili a soggetti legati da un vincolo di parentela (o di affinità entro il terzo grado) e di imprese collegate da un contratto di rete, le comunicazioni devono essere effettuate tramite un soggetto incaricato, individuato preventivamente da uno specifico accordo o dal contratto di rete stesso.

Gli accordi devono essere depositati presso le associazioni di categoria, con modalità che ne garantiscano la data certa di sottoscrizione.

Le assunzioni congiunte avvengono esclusivamente online utilizzando il modello UNILAV-Cong. È necessario accreditarsi al sistema informativo delle comunicazioni obbligatorie, cliccando qui. Una volta ricevute le credenziali, sarà possibile accedere al sistema e compilare il modello online.


Norme di riferimento

  • Legge 9 agosto 2013, n. 99 (Conversione in legge, con modificazioni, del Decreto legge 28 giugno 2013, n. 76, recante primi interventi urgenti per la promozione dell'occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di Imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti);
  • Decreto ministeriale del 27 marzo 2014 (Attuazione dell'articolo 9, comma 11, del Decreto legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla Legge 9 agosto 2013, n. 99, in merito alle modalità operative per le assunzioni congiunte nel settore dell'agricoltura);