Home / Cittadini / Naspi

Nuova assicurazione sociale per l’impiego (Naspi)

Le persone che perdono il lavoro possono richiedere l'indennità di disoccupazione Naspi (Nuova assicurazione sociale per l'impiego) all'Inps (coloro che hanno perso il lavoro entro il 30 aprile 2015 conservano il diritto a presentare domanda di Aspi o Mini-aspi, a seconda dei requisiti).

Presentare la richiesta per la Naspi equivale a rendere la Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID): quindi, dopo avere richiesto la Naspi, la persona sul portale Anpal contatta il centro per l'impiego, fissando un appuntamento entro 15 giorni per stipulare il Patto di servizio che definisce il percorso che lo sosterrà nel reinserimento  nel mercato del lavoro.

Possono richiedere la Naspi i dipendenti del settore privato, ivi compresi:

  • gli apprendisti;
  • i soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro subordinato;
  • il personale artistico con rapporto di lavoro subordinato;
  • i dipendenti a tempo determinato delle pubbliche amministrazioni.

Non possono invece richiederla:

  • i dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni;
  • gli operai agricoli, a tempo determinato e indeterminato;
  • i lavoratori extracomunitari con permesso di soggiorno per lavoro stagionale, per i quali resta confermata la specifica normativa;
  • i lavoratori titolari di trattamento pensionistico diretto.

Per ottenere la Naspi sono necessari i seguenti requisiti:

  • trovarsi in stato di disoccupazione involontario (licenziamento, scadenza contratto, dimissioni entro un anno di vita del bambino, dimissioni per giusta causa, risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, ecc.);
  • avere maturato almeno 13 settimane di contribuzione nei quattro anni precedenti l'inizio della disoccupazione (requisito contributivo);
  • aver svolto 30 giornate di lavoro effettivo, a prescindere dal minimo contributivo, nei 12 mesi precedenti l'inizio della disoccupazione (requisito lavorativo).

Per richiedere la Naspi all'Inps, clicca qui.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito dell'Inps.