Home / Notizie / Giovani Europei in mobilità, un nuovo progetto dell'ANPAL

Giovani Europei in mobilità, un nuovo progetto dell'ANPAL

13 aprile 2017

Nel mese di maggio partirà un nuovo progetto approvato dalla Commissione europea e che vede l'Anpal nella veste di coordinatore: si tratta di "ESC2Young" (Programma European Solidarity Corps – area Occupazione) e nasce per facilitare la mobilità professionale dei giovani europei

Obiettivo dell'iniziativa infatti è quello di offrire ai cittadini europei tra i 18 e i 30 anni un'opportunità di lavoro e/o tirocinio in un altro Stato membro rispetto a quello di residenza, con contratti di lavoro da 2 a 12 mesi, nei settori considerati "solidali" quali, ad esempio, sostegno e integrazione dei migranti e dei rifugiati, protezione dell'ambiente, prevenzione dei disastri naturali e sanitario. 

Il progetto – che ha alle spalle come esperienza di riferimento il Programma di mobilità Your first EURES Job – coniuga servizi personalizzati di reclutamento e collocamento con un supporto finanziario per chi cerca un'occupazione e per i datori di lavoro, al fine di facilitare la mobilità professionale dei giovani europei. Le attività andranno ad integrarsi con il lavoro svolto dai Servizi pubblici per l'Impiego e in particolare dalla rete EURES.

ESC2Young è coordinato da Anpal unitamente ad una capillare rete di partner coinvolti, sia a livello europeo sia a livello nazionale, tra cui la Direzione Generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione e la Direzione Generale del terzo settore e della responsabilità sociale delle imprese del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, la Fondazione Brodolini, numerose regioni ed enti locali su tutto il territorio nazionale, Unioncamere, Eurodesk e Uffici di coordinamento nazionale EURES di altri Stati membri.