Home / Notizie / Politiche attive e territori, Del Conte a Torino

Politiche attive e territori, Del Conte a Torino

24 marzo 2017

​"Auspichiamo che i destinatari dell'assegno di ricollocazione accettino la sfida dell'attivazione". È quanto ha sottolineato il presidente dell'Anpal Maurizio Del Conte in occasione della conferenza stampa che si è svolta a Torino presso la Regione Piemonte. In precedenza Del Conte ha visitato il Centro per l'impiego di Rivoli e l'azienda Prima Industrie, presso la quale ha incontrato i 20 ragazzi in apprendistato di alta formazione.

"Abbiamo mostrato al presidente dell'Anpal – ha dichiarato l'assessore al Lavoro del Piemonte Gianna Pentenero – le esperienze più significative su cui la Regione ha investito risorse per creare un sistema dove i diversi attori possano dialogare, a partire dalle scuole fino alle imprese".

Lo stesso Del Conte ha sottolineato il valore di incontrare gli operatori che concretamente sono chiamati a tradurre le politiche attive in servizi sul territorio. "L'assegno di ricollocazione – ha affermato – ha un profilo standard ma va reso effettivo sul territorio". Il presidente, dopo aver ricordato che in Piemonte la sperimentazione interessa circa 3.000 disoccupati, si è soffermato anche sul supporto fornito da Anpal all'alternanza scuola-lavoro. "I tutor che metteremo a disposizione serviranno a far funzionare la Buona Scuola – ha detto Del Conte – e ad avvicinarci ai sistemi europei più virtuosi. In Italia i giovani hanno tempi di transizione verso il lavoro del 50% più lunghi rispetto al resto d'Europa. Far funzionare l'alternanza e avvicinare studente e impresa significa costruire un anello mancante ma fondamentale. Serve però un supporto organizzativo per le scuole, che le aiuti ad accettare la sfida".

L'assegno di ricollocazione e i tutor per l'alternanza, ha concluso Del Conte, sono misure "che traducono in concretezza due grandi idee: accompagnare il disoccupato e non lasciarlo solo e anticipare il problema, avvicinando lo studente al mondo del lavoro. Ma è strategico legare il livello nazionale e territoriale, in modo da costruire una filiera in grado di moltiplicare servizi e competenze".

La visita torinese si è chiusa per Del Conte recandosi presso lo stabilimento di FCA Mirafiori.