Home / Notizie / Pubblicate le stime di ottobre 2016 dell’ISTAT

Pubblicate le stime di ottobre 2016 dell’ISTAT

2 dicembre 2016

Nel mese di ottobre la stima degli occupati segna una lieve diminuzione rispetto al mese precedente (-0,1%,  pari a -30 mila unità). Il tasso di occupazione è pari al 57,2%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese di settembre ma in crescita di 0,5 punti percentuali nel confronto con lo stesso mese dell'anno precedente (+0,3 punti percentuali per gli uomini e +0,7 punti percentuali per le donne).

Dopo l'aumento registrato nel mese di settembre (+2,2%), a ottobre la stima dei disoccupati diminuisce (-1,2%, pari a -37 mila). La diminuzione è attribuibile alle donne (-3,1%) mentre tra gli uomini si registra una lieve crescita (+0,4%) e interessa tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni. Il tasso di disoccupazione risulta pari all'11,6%, in calo di 0,1 punti percentuali su base mensile mentre su base annua si mantiene stabile per gli uomini e in crescita per le donne (+0,1 punti percentuali). La minore partecipazione al mercato del lavoro, in termini sia di occupati sia di persone in cerca di lavoro, si associa all'aumento della stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+0,6%, pari a +82 mila), crescita che in parte compensa il forte calo registrato a settembre (-0,8%). L'aumento interessa entrambe le componenti di genere e tutte le classi di età ad eccezione degli ultracinquantenni. In aumento di 0,2 punti percentuali rispetto al mese di settembre, il tasso di inattività sale al 35,1% mentre su base annua risulta in calo di 0,6 punti percentuali.

Tra i giovani di età 15-24 anni il tasso di occupazione stimato ad ottobre è pari al 16,6%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente, in aumento di 0,4 punti percentuali rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Il tasso di disoccupazione, pari al 36,4%, è in calo di 0,4 punti percentuali rispetto al mese precedente e di ben 2,9 punti percentuali su base annua. Il tasso di inattività, pari al 73,9%, aumenta nel confronto con il mese precedente di 0,4 punti percentuali e di 0,5 punti percentuali su base annua.

Per maggiori informazioni: consulta il sito dell'Istat.