Home / Focus / Gli strumenti di inserimento nel mercato del lavoro / Il ruolo dell’Anpal e della rete dei servizi per le politiche del lavoro

Il ruolo dell’Anpal e della rete dei servizi per le politiche del lavoro

​Il primo articolo del decreto legislativo n. 150 del 2015 istituisce la rete dei servizi per le politiche del lavoro che è coordinata dall'Agenzia nazionale per le politiche attive del lavoro (Anpal). L'Anpal coordina anche la gestione dell'Assicurazione sociale per l'impiego, i servizi per il lavoro e le politiche di attivazione dei lavoratori disoccupati, si occupa di definire gli strumenti per rendere effettiva la tutela dei disoccupati e dei datori di lavoro (standard di servizio, modalità operative e ammontare dell'assegno di ricollocazione, metodologie di profilazione degli utenti, costi standard applicabili ai servizi e alle misure di politica attiva del lavoro) e dello sviluppo e della gestione integrata del sistema informativo unitario delle politiche del lavoro.

Oltre all'Anpal, fanno parte della rete dei servizi per le politiche del lavoro anche l'Inps e l'Inail, le agenzie per il lavoro, i soggetti autorizzati all'intermediazione e i soggetti accreditati ai servizi per il lavoro, i fondi interprofessionali per la formazione continua e i fondi bilaterali, l'Isfol e Italia Lavoro S.p.A., il sistema delle camere di commercio, le università e le scuole secondarie di secondo grado. Si tratta quindi di pubbliche amministrazioni che erogano servizi a tutela dei lavoratori (Inps, Inail) o a supporto dei datori di lavoro (sistema delle camere di commercio, fondi), di operatori pubblici e privati del mercato del lavoro (agenzie per il lavoro, soggetti autorizzati all'intermediazione o accreditati ai servizi per il lavoro) e dell'istruzione (università e scuole), e dei due enti strumentali (Isfol e Italia Lavoro).

Tutti i membri della rete sono coinvolti, a vario titolo e con diverse funzioni, nel mercato del lavoro e cooperano per rendere effettivi i diritti dei lavoratori e dei datori di lavoro, garantendo l'accesso ai servizi per l'impiego e migliorando l'efficacia del mercato del lavoro.

Ciascun membro della rete accede al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro, che consente all'utente di fornire una sola volta le informazioni che lo riguardano e agli operatori di consultare le medesime informazioni per realizzare politiche più efficienti.