Seguici su:
null “Sostenere la mobilità europea dei giovani nei settori della solidarietà”
“Sostenere la mobilità europea dei giovani nei settori della solidarietà”
Mobilità europea 13 settembre 2019
Immagine notizia

L'Ufficio di coordinamento nazionale EURES Italia organizza il 26 settembre, a Roma, presso la Rappresentanza in Italia della Commissione europea – sala Spazio Europa, l ’evento di chiusura del progetto European Solidarity Corps: Occupational Strand.

Il progetto rientra nell’ambito del Corpo europeo di solidarietà della Commissione europea, l’iniziativa comunitaria che promuove sia progetti di volontariato in Europa, sia progetti di mobilità professionale (esperienze di lavoro, tirocinio o apprendistato), nei settori della solidarietà e del sociale.

European Solidarity Corps: Occupational Strand ha consentito a giovani tra i 18 e i 30 anni di vivere esperienze di lavoro o tirocinio nell’ambito della solidarietà e del sociale, presso organizzazioni non governative, associazioni del terzo settore, amministrazioni pubbliche, imprese private e del privato sociale, prevedendo servizi integrati e personalizzati in tutte le fasi della misura.

L’evento di chiusura è finalizzato alla condivisione degli obiettivi raggiunti, delle sfide affrontate e delle attività realizzate, oltre a essere un’occasione per riflettere sulla mobilità lavorativa in Europa e per presentare il nuovo programma Corpo europeo di solidarietà lanciato dalla Commissione europea a ottobre 2018.

Nel dettaglio, la Commissione europea ha individuato 6 settori produttivi che dovranno essere oggetto delle attività di collocamento previste dal progetto:

  • Istruzione e attività educative rivolte ai giovani e all’infanzia
  • Benessere e salute, assistenza ai lungo degenti, prevenzione, attività di inclusione sociale
  • Accoglienza dei migranti, richiedenti asilo e persone svantaggiate
  • Protezione dell’ambiente, riciclaggio dei rifiuti, forniture d’acqua, gestione di attività di recupero e ripristino ambientale, risanamenti, ristrutturazioni di aree disagiate
  • Gestione delle emergenze e dei disastri naturali, attività di controllo e sicurezza
  • Aiuti alimentari, produzione e distribuzione alimenti per persone svantaggiate.

Durante i lavori intereverranno Vito Borrelli (Rappresentanza italiana della Commissione europea), Salvatore Pirrone (Direttore generale ANPAL), Denis Genton (Ce Dg Occupazione, Affari sociali e inclusione, Direttore unità D.1), Catia Mastracci (ANPAL – Coordinatore nazionale EURES italia), Domenico De Maio (Direttore generale Agenzia Nazionale per i Giovani – ERASMUS+).

 

L’evento è aperto al pubblico: per maggiori informazioni e per iscriversi, consulta la pagina dedicata.

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all'indirizzo mail: eusolidaritycorps@anpal.gov.it

Nodo: liferaydxp-1-0:8080